NON C’E’ PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE…

NON C’E’ PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE…

 “NON-CE-PEGGIOR-SORDO-DI-CHI-3

 

A seguito di alcuni articoli stampa apparsi nei giorni scorsi riportanti notizie incomplete o fuorvianti nei miei confronti, ho pubblicato ieri una nota in cui ho spiegato dettagliatamente la vicenda a cui si fa riferimento: una storia nata già morta e conseguentemente subito chiusa più di due anni fa, la quale viene riproposta da qualcuno proprio oggi senza che vi sia alcuna rilevanza attuale e, a mio parere, fatta emergere inopportunamente alla vigilia delle elezioni. Questa la mia nota di ieri sul mio profilo personale: https://gianamax.wordpress.com/2018/01/20/furberie-dalle-gambe-corte-stavolta-andiamo-a-vedere-chi-sono-i-responsabili/

In estrema sintesi, nella nota si spiega che più di due anni fa alcuni personaggi nei confronti dei quali credo sia preferibile non produrre aggettivi, hanno pensato bene di tentare (invano) di farmi fuori facendo recapitare alcune segnalazioni FALSE o palesementi sbagliate, fuorvianti, ecc… a coloro che nel MoVimento 5 Stelle si occupano del controllo dell’operato dei portavoce sul territorio.

In particolare, forse proprio per avere sicurezza che venissero considerate, il contenuto delle stesse era evidentemente volto a lasciare intendere allo Staff del MoVimento che il sottoscritto avesse ricevuto contributi pubblici a favore di una associazione di volontariato, di cui ero e sono presidente, dal Comune di Jesi in cui svolgevo il ruolo di Consigliere.

Naturalmente lo Staff di Beppe Grillo ha agito come previsto dal Regolamento del M5S con la notifica delle dovute iniziative e le dovute azioni.

Così, dopo pochi giorni, ho fatto pervenire allo Staff una CERTIFICAZIONE UFFICIALE del Comune CHE CHIARIVA IN MANIERA INEQUIVOCABILE L’INSUSSISTENZA DI CONTRIBUTI PUBBLICI, SOVVENZIONI, EROGAZIONI DI DANARO NONCHÉ L’INESISTENZA DI IMPEGNI DI SPESA DA PARTE DEL COMUNE DI JESI IN FAVORE DELL’ASSOCIAZIONE DI CUI ERO (E SONO) PRESIDENTE.

Non solo: per massima trasparenza, successivamente ho fatto addirittura pervenire allo Staff copia degli estratti conto mensili dell’associazione, nei quali erano tracciati tutti i (risibili) movimenti che confermavano senza più alcuna possibilità di dubbio, l’inesistenza di contributi pubblici di qualsiasi genere, trasferimenti, ecc…

Chiarito il tutto la questione veniva totalmente annullata con tanto di revoca dallo Staff di Beppe Grillo, evidentemente perché basata su motivazioni false, scorrette, fuorvianti o prive di fondamento.

Ho pertanto potuto continuare e concludere serenamente il mio mandato di portavoce pienamente legittimato a rappresentare il MoVimento 5 Stelle.

 

Nella giornata odierna, lo sparuto gruppetto di un MeetUp jesino, balzato agli onori delle cronache di questi anni quasi esclusivamente per avere cercato di denigrare e ostacolare l’azione del MoVimento 5 Stelle a Jesi, ha pensato bene di agire nella consueta scorrettezza politica che lo ha spesso caratterizzato: ha infatti prodotto una nota, pubblicata DOPO la mia, la quale invece di riportare la completa realtà dei fatti e senza neanche accennare al fatto che appare acclarato come lo stesso MoVimento abbia preso atto dell’infondatezza delle segnalazioni, tanto da procedere di conseguenza, si inoltra in curiose interpretazioni dello Statuto del MoVimento.

Capisco la confusione e la delusione di un gruppo che, dopo anni di rabbiosi attacchi nei confronti di una persona che forse poteva essere uno scomodo competitor per qualche amico in vista delle elezioni politiche, si ritrova al contrario una esplicita norma nelle regole interne che impedisce a qualche capo del gruppetto di potersi ricandidare: le regole infatti hanno escluso la possibilità di candidarsi a coloro che per dimissioni non hanno portato a termine il loro mandato, ed i fuoriusciti dal gruppo certificato del M5S jesino, ahiloro, questo lo sanno bene.

Capisco anche l’amarezza di chi in città ha sempre contrastato il movimento nel vedere che l’oggetto delle loro accuse ha potuto tranquillamente e legittimamente terminare il proprio mandato in nome e per conto del M5S e che l’attività del MoVimento continua seriamente a Jesi con un bel gruppo che ha avuto il riconoscimento dello Staff Nazionale per le scorse amministrative.

Ma, che piaccia o meno all’anonimo meetup, non risulta nessuna norma del nuovo statuto del MoVimento 5 Stelle che impedisca esplicitamente la candidatura in caso di azioni revocate e annullate perché prive di fondamento. Ho portato a termine convintamente il mio mandato di cinque anni ed ho scelto, come dichiarato pubblicamente ad aprile e confermato oggi, di continuare a dare una mano al gruppo ed al territorio da attivista e non da portavoce eletto perché attualmente non mi trovo nelle condizioni personali, di vita e di lavoro per potermi mettere a disposizione nei tempi e nei modi necessari ad una campagna elettorale.

Sono convinto che si possa fare buona Politica anche da semplici cittadini, stando sul territorio a lavorare assieme ad altre persone, motivati esclusivamente dalla volontà e la soddisfazione di vincere battaglie importanti reali e concrete per le nostre comunità.

Mi chiedo, infine, chissà come mai questo gruppetto di anonimi meetuppari così paladini della correttezza, nel suo comunicato non ha accolto ben volentieri la mia proposta di rendere noti autori e contenuti di segnalazioni false o delatorie, evidentemente volte a danneggiare il MoVimento puntando ad inibire slealmente e scorrettamente l’azione di un suo portavoce eletto.

Ho già detto di non essere più disponibile a tollerare neanche una parola che possa ledere i miei diritti magari insinuando falsamente dubbi privi di fondamento.

Ricordo che favorire gogne mediatiche divulgando affermazioni o dichiarazioni pubbliche false o fuorvianti che ledono l’immagine ed onorabilità di privati e liberi cittadini come il sottoscritto può costituire reato.

Jesi, 21.01.2018

MASSIMO GIANANGELI

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in m5s, Politica, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...