​DISCARICA: CI RIPROVANO!!!

DISCARICA: CI RIPROVANO!!!

Abbiamo vinto poco meno di un anno fa una battaglia straordinaria per impedire l’ampliamento della discarica di Maiolati, a pochissimi chilometri da Jesi.
Un progetto di ampliamento che non solo contrastava con diritti e diritto, come confermato anche dai giudici del Tribunale Amministrativo Regionale, ma che risultava esterno ed estraneo alle reali e piene esigenze del nostro territorio. Tutt’altro che strategico, come qualcuno cerca invano di dimostrare. Questo appare all’evidenza sai degli atti, sia di tutti i documenti di pianificazione e programmazione sui rifiuti, che dopo 30 anni di attività e dopo i vari ampliamenti già effettuati, individuano nel 2017 il termine ultimo fisiologico di questo impianto.
 
Chi afferma il contrario, che sia nero, rosso,verde, giallo o incolore, è presumibilmente ed a rigor di logica in malafede o incompetente.
 
Avere una discarica del genere sul proprio territorio non solo crea ovvie pressioni ambientali, ma di fatto impedisce qualsiasi prospettiva di sviluppo differente dal sotterrare rifiuti, cioè risorsa, cioè soldi dei cittadini. L’accentramento di ricchezza e quindi di potere che si crea con queste tipologie di impianti impedisce infatti di percorrere reali alternative che permetterebbero invece di distribuire e ridistribuire tale ricchezza ai cittadini.
 
Dopo lo schiaffone avuto sia dalle determinazioni negative della Provincia sia della “suonata” clamorosa inflitta dal TAR Marche, pensavamo che l’arrogante sistema politico tifoso della discarica prendesse atto e togliesse il disturbo, o perlomeno iniziasse seriamente a orientare lo sviluppo del territorio e la gestione dei rifiuti verso indirizzi diversi, più rispettosi dell’Ambiente della Salute e dei Diritti, verso un’economia locale differente, sostenibile e più al “servizio dell’uomo”.
 
La risposta del “Sistema discarica” invece è stata quella di riproporre lo stesso cliché, un nuovo ampliamento, questa volta non estendendo la superficie ma ampliando le volumetrie modificando la copertura.
Almeno altri 2 anni di agonia per un Sistema che non si rassegna a finire e non è capace di cambiare.
 
Noi cittadini invece non ci rassegniamo a subire le conseguenze di queste incapacità. Abbiamo continuato la nostra battaglia nel nuovo procedimento autoritzzativo e ancora una volta i nostri atti presentati hanno prodotti effetto sull’iter, tutt’ora in corso.
Vedremo come andrà a finire e non molleremo di un millimetro!!!
 
Come abbiamo sempre fatto, spiegheremo dettagliatamente e coinvolgeremo bene i cittadini nelle prossime settimane…
Jesi, 23.02.2017

MASSIMO GIANANGELI

M5S JESI

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, diritti, inquinamento, m5s, Politica, rifiuti, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...