“SALVABANCHE” L’ANTITRUST… E L’EUROPA

“SALVABANCHE” L’ANTITRUST… E L’EUROPA

KPMG_patrimonio BM positivo

Come risulta da questo articolo, ai primi di ottobre 2015 la società indipendente KPMG certificò al termine della “due diligence” svolta su Banca Marche per conto del FITD-Fondo Interbancario Tutela Depositi un patrimonio di Banca Marche positivo, nonostante le numerose rettifiche in via prudenziale dei coefficienti di accantonamento degli ultimi tre anni, confermate anche la scorsa settimana in audizione presso la Commissione Speciale a Jesi dal Dott. Luciano Goffi, già Direttore Generale della banca dopo lo “scoppio” della crisi nel 2012 e oggi A.D. di Nuova Banca Marche . Vale forse la pena ricordare che, in generale, una “due diligence” ha proprio lo scopo di raccogliere informazioni al fine di esprimere un giudizio sul valore di mercato e su possibili rendimenti del soggetto sottoposto ad analisi in vista di una possibile acquisizione.

Poco più di un mese dopo le valutazioni di KPMG, invece, Bankitalia e Governo, con un “provvedimento di Stato” poi chiamato “SalvaBanche” hanno però ulteriormente svalutato “d’ufficio”  le sofferenze dell’83%. A seguito di tale svalutazione, è stato disposto l’avvio della procedura di “risoluzione”, con il conseguente azzeramento dei risparmi di azionisti ed obbligazionisti subordinati e la messa in liquidazione coatta della banca…

Viene da pensare: “Altro che libero mercato!”

Se sono vietati gli aiuti di Stato (questa la motivazione ufficiale, ad esempio, dalla quale risulta sia stato ritenuto impraticabile il salvataggio già approvato dal FITD-Fondo Interbancario Tutela Depositi ai primi di ottobre 2015) perché sono in contrasto con il libero mercato ed il regime di libera concorrenza, principi posti a base del diritto italiano ed europeo, NON DOVREBBERO ESSERE ALTRETTANTO VIETATI interventi di “ostacolo, svalutazioni o impedimenti” di Stato? Non potrebbero anch’essi configurarsi in contrasto con il regime di libera concorrenza visto che, di fatto, andrebbero più o meno direttamente a favorire potenziali soggetti concorrenti a quelli colpiti dal provvedimento di svalutazione di Stato? Tanto più quando, come in questo caso, il provvedimento di risoluzione  elaborato da Governo e Bankitalia vede fra i “coprotagonisti” altri soggetti bancari, alcuni dei quali, per giunta, fra coloro che detengono il maggior numero di quote di partecipazione al capitale della stessa Banca d’Italia.

Mi domando se, fra le altre azioni da intraprendere a difesa e tutela dei risparmiatori colpiti dal c.detto “SalvaBanche” e contro gli effetti di tale provvedimento, debba necessariamente essere incluso anche un esposto o una segnalazione all’Antitrust , cioè l’Autority garante della concorrenza e del mercato, istituita con la L.287/1990, cui compete la verifica del pieno rispetto del regime di libera concorrenza, sancito non solo nell’ordinamento nazionale ma anche in quello comunitario (artt. 101, 102, 106 del TFUE). Analoga azione potrebbe essere intrapresa presso i relativi organismi di vigilanza e controllo, in sede di Commissione Europea – Direzione Generale Concorrenza.

Ricordo che fra le prerogative dell’ Antitrust ricadrebbe anche il potere di adottare eventuali provvedimenti stragiudiziali di diffida e di natura sanzionatoria o cautelare (anche inaudita altera parte) a tutela dell’interesse generale.  Avrebbe cioè, nel caso ravvisasse eventuali presunte irregolarità, la possibilità di agire con effetto immediato e diretto.

Jesi, 24 febbraio 2016

MASSIMO GIANANGELI

Vicepresidente della Commissione Speciale su Banca Marche

www.gianamax.wordpress.com

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in banca marche, diritti, Economia, Politica, salvabanche, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...