L’UFFICIO “MINIMIZZATORI” DEL COMUNE DI JESI

L’UFFICIO “MINIMIZZATORI” DEL COMUNE DI JESI

 

Quando si parla di enormi problemi per l’Ambiente e per i Diritti dei cittadini, sembra ci sia in Comune un ufficio sempre attivo, anzi attivissimo: l’ Ufficio Minimizzatori !

Ultimamente, nel giro di pochissimi giorni di distanza, ci ha regalato una doppietta secca di perle di saggezza che non può passare inosservata. Se non altro per la fantasia, che sembra decisamente non mancare ai Minimizzatori di quell’Ufficio (ah… se cotanta fantasia fosse utilizzata per risolvere davvero i problemi della città …! 😦 ).

La prima perla è di autore ignoto ma, azzardiamo, probabilmente fra le menti dirigenti dell’Ufficio Minimizzatori: in un comunicato stampa del 4 novembre u.s. una manina sconosciuta, con un semplice ed apparentemente innocuo inciso, ha provato ad equiparare la situazione ambientale di Jesi (che, lo ricordiamo, è “fuori con l’accuso” dai requisiti minimali di legge) a quella “di quasi tutte le altre città marchigiane”. Ovviamente, stando ben attenti a non riportare manco mezzo numero.

Ci abbiamo pensato noi, la sera dopo, all’assemblea pubblica di Monsano, a spiegare alla gente che purtroppo i dati ufficiali Arpam (Dati regionali PM10 – 1 gennaio – 30 settembre 2010-ai sensi del D.M. 60/02 e D.G.R 1775/03) collocano la città di Jesi al TERZO POSTO su 19 città monitorate nella Regione, nella triste classifica dei superamenti delle polveri sottili PM10 di quest’ anno. Al 30 Settembre 2010, con 64 superamenti su 35 massimi consentiti in un anno, siamo a quasi al doppio del limite di legge. Preceduti solo da Ancona e Falconara, per ora siamo comunque riusciti ad ottenere una medaglia di bronzo di cui, purtroppo, c’è poco da andare fieri e della quale avremmo fatto volentieri a meno.

Ma la “perla politica delle perle politiche” arriva oggi dal nostro Assessore Comunale all’Ambiente dei Verdi, Dott. Gilberto Maiolatesi.

Ad inchiodarlo, costringendolo a partorire l’elucubrazione di oggi, una semplice domanda posta da un consigliere comunale, ma ormai leitmotiv in città. Una domandina semplice semplice, del tipo: “Come fate da una parte ad impedire ai cittadini di prendere l’auto per ridurre le polveri sottili, e dall’altra ad aver dato un ok alla centrale Sadam che, se insediata, emetterebbe ogni giorno una quantità di polveri equivalente a quella di circa 35 mila auto che fanno 15 Km?

La risposta: “Allora dovremmo chiudere mezza ZIPA (Zona Industriale di Jesi, ndr)!”.

 

Proviamo per un attimo ad ipotizzare che una risposta del genere non sia stata poco più di una semplice battuta.

Proviamo per un attimo ad ipotizzare che sia stata un momento di estrema lucidità tecnica e politica.

E proviamo a leggere di nuovo i numeri, secondo uno dei criteri che dovrebbero essere di uso comune per un politico: il “confronto costi-benefici”.

La centrale a biomasse da circa 11 MW proposta da Sadam emetterebbe 9.6 tonnellate/anno di polveri, per dare lavoro a 10 persone (dati Sadam). Circa una tonnellata/anno di polveri per ogni dipendente. Il Dott. Maiolatesi vuol forse dire che le industrie di MEZZA ZIPA hanno questo rapporto costi/benefici, che hanno tutte lo stesso livello di emissioni?  Il Dott. Maiolatesi dopo cotale dichiarazione ci dirà quali sono le FONTI del suo dato? Ci sono per caso altre centrali a biomasse del genere alla Zipa e non lo sapevamo?  E poi, soprattutto, ci dirà chi avrebbe autorizzato una tale selva di impianti insalubri ?!?

Ma smettiamola con le ipotesi! Smettiamola di criticare sempre! Sicuramente è stata una specie di battuta. Altrimenti all’Assessore deputato alla tutela del nostro Ambiente e dei nostri Diritti, in un Paese ed in una Città normali, sarebbe immediatamente scattata la lettera di ritiro delle deleghe da parte del Sindaco, no?! Oppure, un’istantanea mozione di sfiducia da parte degli stessi partiti di maggioranza in Consiglio Comunale.

Anche perché, e qui arriva il bello, costui, dieci anni fa, era uno dei leader del movimento che si batteva contro la costruzione della centrale Turbogas da 135 MW, voluta dalla solita Sadam, oltre che dalla Edison. Uno tosto, eh, di quelli col megafono in piazza, pronti ad organizzare assemblee, proteste, cortei. Pensate che quella Centrale, poi realizzata (!!!) ed attualmente in funzione, emette circa 2.89 tonnellate/anno di Polveri (dati JesiEnergia S.p.A.).Tantissimo, ma meno di un terzo di quella oggi difesa dall’ex resistente Maiolatesi dall’alto della sua poltrona di Assessore. Meno di un terzo di polveri emesse per produrre comunque più di dieci volte la potenza che produrrebbe la nuova centrale a biomasse.

Ma come, Dottore, butta via così anni e anni di lotte, con la figuraccia di difendere oggi un impianto che inquinerebbe più di tre volte quello che dieci anni fa Lei si stracciava le vesti per non realizzare??? Non può essere: quella di oggi era una battuta. Solo così ci “vogliamo” spiegare tutto…

Comunque, le uscite dell’Ufficio “Minimizzatori” rendono un po’ più ottimisti tutti i cittadini ormai stanchi della situazione non più tollerabile e fuori norma di Jesi, che non vogliono a Jesi nuovi impianti altamente inquinanti;

e ci permettono anche di ipotizzare il perché la Sadam oggi non se la senta di presentare i progetti della riconversione: se questi sono i difensori politici dei suoi piani, ci credo che non si sente garantita !!!

Si rende conto che… non passeranno MAI !!!

 

Jesi, 7 novembre 2010

Massimo Gianangeli

Comitato per la Tutela della Salute e dell’Ambiente della Vallesina
www.comitatotutelasalute.info ; m@il : comitatotutelasalute@email.it
Telefono :347/2960102 – 338/4674945

Fax : 0731207158
Sostieni il Comitato per le spese legali e per le consulenza tecniche: questo è il nostro numero di Conto Corrente Postale: C.C.P.  N° 94914876 Intestato a “Comitato per la Tutela della Salute e dell’Ambiente della Vallesina”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, inquinamento, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...